Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Unioncamere Piemonte, 27 novembre 2021 data
Torna alla versione grafica - home

NovitÓ



Torino, 27 novembre 2021
Ultimo aggiornamento: 23.11.2020



Percorso di navigazione

Strumento

NovitÓ

 

Contenuto della pagina

23.11.2020

Edizione speciale 2020 del Premio "Chiave a stella": i vincitori


 

Vincono LEVA S.p.a., ALBERTO MARCHETTI & C. S.r.l., NTEK S.r.l.

Menzioni speciali a LMA S.r.l., Iris S.r.l., Gruppo Fra Production S.p.a., Heritage S.r.l.

 

Con l’attribuzione dei tre premi e di quattro menzioni speciali si è conclusa l’edizione 2020 del Premio “Chiave a stella”. Un’edizione speciale, voluta dai promotori e dai partner dell’iniziativa nonostante le difficoltà provocate dalla pandemia di Covid-19, che non ha mancato anche quest’anno di valorizzare alcuni dei migliori esempi di imprenditoria piemontese.

L’iniziativa - promossa da API Torino, Fondazione Magnetto e il quotidiano la Repubblica con la collaborazione della Camera di commercio di Torino, UniCredit, Unioncamere Piemonte e CONFAPI Piemonte con il supporto di Politecnico e dell’Università di Torino -, ha dedicato quest’anno un’attenzione particolare alle aziende che stanno affrontando difficoltà eccezionali.

Gli ambiti particolari sui quali il Premio si è soffermato quest’anno caratterizzato da Covid-19 sono stati:

  •     la responsabilità sociale, sensibilità ambientale, e governance di eccellenza,
  •     la capacità di riconversione produttiva,
  •     il welfare,
  •     la creazione di reti territoriali,
  •     la capacità organizzativa.

A vincere il Premio “Chiave a stella” 2020 sono quindi: LEVA S.p.a.(categoria “Media impresa”), ALBERTO MARCHETTI & C. S.r.l. (categoria “Piccola impresa”), NTEK S.r.l. (categoria “Micro impresa).

Menzioni speciali a LMA S.r.l. (Migliore esempio di riconversione produttiva con attenzione alle categorie più deboli), Iris S.r.l. (Migliore esempio di innovazione al servizio dell’ambiente), Gruppo Fra Production S.p.a. (Migliore esempio di capacità di creare reti territoriali), Heritage S.r.l. (Migliore esempio di nuove tecnologie digitali a sostegno della cultura).

Dal 2009 ad oggi  oltre 800 imprese piemontesi hanno partecipato a “Chiave a stella” testimoniando la vitalità, l’ingegno e la vivacità di un tessuto imprenditoriale che non si è fermato nemmeno di fronte ad una pandemia. Le 61 candidature al Premio che sono arrivare quest’anno alla Commissione di valutazione, rappresentano ancora una volta una serie di esempi di imprese, capacità progettuale, tecnica e commerciale che possono essere di incoraggiamento e di stimolo per molte altre realtà imprenditoriali.

Vista l’impossibilità di consegnare i premi nell’ambito della consueta serata dedicata ai vincitori, i promotori di “Chiave a stella” hanno scelto di promuovere la conoscenza delle realtà aziendali che hanno preso parte al concorso con una serie di uscite sul quotidiano la Repubblica, su web e sui canali social.

Nelle prossime settimane, inoltre, un webinar dedicato alle tecniche di report integrato nelle aziende, organizzato dal Dipartimento di Management dell’Università di Torino, coinvolgerà le imprese premiate in un dibattito pubblico (per le stesse è prevista anche una attività di supporto alla redazione del Bilancio integrato da parte di un gruppo di ricerca dello stesso Dipartimento di Management).

A tutte le imprese che hanno partecipato all’iniziativa, inoltre, viene data la possibilità di usufruire di un fondo dedicato messo a disposizione da UniCredit per investimenti legati allo sviluppo della produzione e dell’innovazione.

 

Le schede delle imprese che hanno vinto:

Categoria “MEDIA IMPRESA”

LEVA S.p.a. a Socio Unico

Nata come selleria negli anni ’50, Leva S.p.a. è specializzata nella progettazione, produzione e industrializzazione di un’ampia varietà di prodotti principalmente per il settore automotive (interiors). Gli investimenti in nuove tecnologie, anche digitali, l’ampia gamma di prodotti offerti e l’elevata produzione brevettuale rappresentano i principali punti di forza di Leva S.p.a. che, durante l’emergenza sanitaria da Covid-19, ha saputo anche reagire con una rapida e massiccia riconversione della produzione.

 

Categoria “PICCOLA IMPRESA”

ALBERTO MARCHETTI & C. S.r.l.

Alberto Marchetti & C. S.r.l. è una gelateria torinese, guidata dall’omonimo imprenditore, con una spiccata visione imprenditoriale e una scrupolosa attenzione per le materie prime. Nel corso del 2020, l’Azienda (che è già stata riconosciuta dalla Camera di commercio Maestro del Gusto di Torino e provincia), ha dimostrato una sorprendente capacità di adattamento al nuovo contesto, mettendo rapidamente in campo una serie di iniziative rivolte sia ai clienti sia ai propri dipendenti. L’utilizzo delle tecnologie digitali (campagne mediatiche sui social network e ricorso a piattaforme di delivery), ha permesso di offrire nuovi servizi come “Vaschetta sorpresa” e “Mantecato e Mangiato”, dando ai clienti la possibilità di trascorrere un’ora in compagnia di Alberto Marchetti, mentre prepara il gelato in diretta streaming.

 

Categoria “MICRO IMPRESA”

NTEK S.r.l.

NTEK S.r.l. è una PMI specializzata in prodotti e servizi per la misurazione ed il controllo del rumore e delle vibrazioni, in tutti i campi applicativi dell’acustica: dall’edilizia, all’automotive e al navale. La forte propensione agli investimenti in nuove tecnologie, come l’Intelligenza Artificiale e centri di stampa 3D, e lo sviluppo continuo di soluzioni innovative si traducono in prodotti che coniugano semplicità, qualità, facilità di utilizzo e trasportabilità.

In risposta al nuovo contesto di emergenza da Covid-19, NTEK S.r.l. ha riconvertito le proprie cabine acustiche, destinate a comuni ambienti di lavoro, in cabine “Healthcare”, con caratteristiche di isolamento, sanificazione e di diagnostica medicale del paziente, per applicazioni in ambito medico-sanitario.

Menzioni

LMA S.r.l., Migliore esempio di riconversione produttiva con attenzione alle categorie più deboli

LMA S.r.l. è azienda leader nel settore aerospaziale nelle lavorazioni di componenti meccaniche su programmi commerciali, di difesa e spazio. I continui investimenti in tecnologia, la capacità di valorizzare giovani talenti e la massima attenzione a ogni particolare sono gli ingredienti che maggiormente caratterizzano LMA.

Nel 2020, anno del suo 50° anniversario, LMA S.r.l. ha saputo impiegare le proprie competenze per offrire nuove soluzioni tecnologiche in risposta al Covid-19. In particolare, “RESPIRA” è la mascherina protettiva, certificata dispositivo medico, totalmente trasparente, che permette una perfetta lettura del labiale, a vantaggio soprattutto delle persone ipoacusiche.

Iris S.r.l., Migliore esempio di innovazione al servizio dell’ambiente (tecnologie applicabili per il trattamento di liquidi, per la depurazione dell’aria e per lo smaltimento dei rifiuti non differenziabili, marini e “speciali”, con possibilità di riconversione in fonte di elettricità e calore)

Fondata nel 2012, IRIS S.r.l. è una PMI innovativa, specializzata nello sviluppo di tecnologie per l’economia circolare in realtà industriali e civili di piccola scala. Con un gruppo multidisciplinare e un’età media inferiore ai 40 anni, IRIS S.r.l. porta sul mercato soluzioni basate sull’applicazione della tecnologia del laser e del plasma (caldo e freddo) che si distinguono per efficienza e competitività sia in ambito industriale che ambientale. L’impresa viene menzionata come miglior esempio di innovazione al servizio dell’ambiente proprio per lo sviluppo di nuovi applicativi per le tecnologie brevettate “plasma freddo” e “plasma caldo”. La prima, adoperata per il trattamento dei liquidi, permette principalmente la depurazione dell’aria all’interno di spazi chiusi. La seconda, che ha dato via al progetto “GP SAFE”, mediante un’unità mobile attrezzata, permette la gestione e lo smaltimento in loco dei rifiuti non differenziabili, marini e “speciali”.

 

Gruppo Fra Production S.p.a., Migliore esempio di capacità di creare reti territoriali

Il Gruppo Fra Production S.p.a. opera operante nel settore tessile, con una spiccata vocazione all’export (oltre il 60% del fatturato), all’attività brevettuale e con oltre cento marchi registrati all’attivo, Fra Production S.p.a. è leader nella produzione di anelli elastici ad uso alimentare e di reti tubolari per medicazioni. A fronte dell’emergenza sanitaria, il Gruppo ha destinato parte della propria attività alla produzione e commercializzazione di filo elastico utilizzato per la realizzazione di dispositivi medici. In particolare, FRA Production ha attivato una collaborazione con FCA per la produzione di mascherine certificate dall’Istituto Superiore della Sanità, diventando fornitore principale di filo elastico. Nel 2020 ha prodotto 85.000 km di filo elastico, sufficiente ad avvolgere per ben due volte la circonferenza terrestre, e nel 2021 prevede di produrne 150.000 km. Per questo motivo l’impresa riceve la menzione come migliore esempio di capacità di creare reti territoriali.

Heritage S.r.l., Migliore esempio di nuove tecnologie digitali a sostegno della cultura

Nata nel 2013, Heritage S.r.l. offre contenuti e rappresentazioni culturali attraverso le nuove tecnologie digitali. Durante il periodo di emergenza sanitaria Heritage, in risposta alla crisi del settore culturale e museale, ha ideato e sviluppato una piattaforma digitale di gamification a contenuti culturali. Il progetto, denominato SAVE THE CULTURE, ha messo a disposizione del pubblico una piattaforma in grado di offrire un’esperienza culturale mediante percorsi, immagini e sessioni di gioco interattive. La piattaforma, che ha riscontrato un notevole successo nel settore culturale, è stata messa gratuitamente a disposizione di circa 70 musei favorendo, in periodo di lockdown, l’engagement del pubblico. Per questo motivo, Heritage viene menzionata come migliore esempio di nuove tecnologie digitali a sostegno della cultura.