Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Unioncamere Piemonte, 11 dicembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Alternanza scuola-lavoro



Torino, 11 dicembre 2017
Ultimo aggiornamento: 15.11.2017



Orientamento al lavoro e alle professioni



default image
default image

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO


Contenuto pagina

Con l'obiettivo di arricchire l’offerta formativa dei ragazzi, la Legge n. 107 del 13 luglio 2015 ha reso obbligatoria l'alternanza scuola-lavoro prevista nel secondo ciclo di istruzione; in particolare, con i commi dal 33 al 43 dell'articolo 1:


inserisce organicamente percorsi obbligatori nel secondo biennio e nell'ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado a partire dall'anno scolastico 2015/2016, indicando la durata complessiva di almeno 400 ore per gli istituiti tecnici e professionali e di almeno 200 ore per i licei;


istituisce, presso le Camere di commercio, il Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, a cui si devono iscrivere le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere studenti.


L'alternanza scuola-lavoro diventa così una strategia educativa dove l'impresa e l'ente pubblico o privato sono invitati ad assumere un ruolo complementare all'aula e al laboratorio scolastico nel percorso di istruzione degli studenti, in modo da contribuire alla realizzazione di un collegamento organico tra istituzioni scolastiche e formative e il mondo del lavoro.

 

Le Camere di commercio piemontesi, alla luce dell'istituzione del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro e considerate le nuove competenze che la legge di riforma del Sistema camerale (Decreto legislativo 219 del 25 novembre 2016) ha attribuito agli enti in materia di orientamento al lavoro e alle professioni e di facilitazione dell'incontro domanda-offerta di formazione e lavoro, intendono promuovere l’iscrizione delle imprese nel Registro e incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola lavoro.


A tal fine, oltre ad altri interventi di promozione dell’alternanza, le Camere di commercio piemontesi hanno deciso di investire alcune risorse finanziarie, con voucher a fondo perduto rivolti alle PMI:


Camera di commercio di Alessandria 
Camera di commercio di Asti  
Camera di commercio di Biella e Vercelli 
Camera di commercio di Cuneo 
Camera di commercio di Novara 
Camera di commercio di Torino 
Camera di commercio del Verbano Cusio Ossola  




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina

Seguici su Twitter

Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Area Progetti e Sviluppo del territorio

Riferimento Roberto Strocco
Indirizzo Via Cavour, 17 - 10123 Torino
Telefono 011.5669280
Fax 011.5669238
E-mail progetti.sviluppoterritorio@pie.camcom.it
Orari Da Lunedý a Giovedý: 9.00 - 12.30 e 14.30 - 17.00; Venerdý: 9.00 - 14.30

[ inizio pagina ]